Giffoni Experience 2015

Quest’anno, per la prima volta in assoluto, ho avuto la fortuna e l’opportunità di partecipare al Giffoni film festival, in ben due occasioni. Ma andiamo per gradi.
Il tutto è cominciato il 28 maggio quando sulla pagina Facebook di Giffoni è stato annunciato il primo ospite internazionale: Martin Freeman. 

Dovete sapere che “Il Signore degli Anelli” è stata ed è per me una saga importantissima, sia dal punto di vista dei libri sia da quello dei film. Lo stesso posso dire per “Lo Hobbit”, sebbene non mi abbia accompagnata nella crescita come è successo con la prima trilogia di film. Penso che i fan di Tolkien e Peter Jackson possano capirmi 😅 Inoltre, seguo Sherlock da anni ormai (e lo seguirò fino alla mia morte, quando forse avremo la quarta stagione) e adoro il personaggio di John Amish Watson! 

L’annuncio da parte dello staff di Giffoni quindi ha scatenato in me un’ondata di feels e oscillavo fra la felicità e la disperazione.

26 giugno: lo staff di Giffoni annuncia Tom Felton come ospite. Pensavo che l’ondata di feels scatenata da Martin Freeman fosse il massimo.. Ed invece NO! Sono rimasta davanti al pc per un po’, incredula, scioccata, eccitata, insomma chi più ne ha più ne metta. Tom Felton, aka Draco Malfoy, per me era davvero troppo. Avere un membro del cast di Harry Potter in Italia, a due ore di macchina da me, era troppo.

Nonostante l’anno scorso non sia riuscita a vincere né i biglietti per il M&G di Alan Rickman (lo rimpiangerò per sempre) né quelli per Dylan O’Brien, quest’anno ho deciso di ritentare. 

Non so quale santo di quale credenza religiosa mi abbia assistita, ma il 30 giugno ed il 2 luglio sono riuscita a vincere sia i biglietti per Martin sia quelli per Tom. In entrambe le occasioni ho saltellato per tutta casa urlando e ridendo, felicissima e investita da un’ennesima ondata di feels, questa volta positivi! 

  

19 luglio: M&G con Martin Freeman. La foto qui sopra postata potrebbe riassumere il tutto, ma voglio raccontarvi la mia esperienza. Io ed il mio ragazzo siamo partiti da Bari alle 8.15 di mattina ed arrivati a Giffoni alle 11.00 ed alle 11.40 eravamo in Sala Sordi, in attesa. Io, ovviamente, ero molto più in ansia di lui: il cuore mi batteva forte, le mani mi tremavano, la mente era pervasa da pensieri assurdi del tipo “Ma sono davvero qui? Davvero Martin entrerà in questa sala e ci resterà per un’ora intera?”. Inutile dire che tutte queste emozioni si sono amplificate quando ho potuto vedere Martin (e Amanda❤️) davanti ai miei occhi. 

Martin Freeman è una drama queen, punto. Ho amato lui e la sua intervista, è stato molto simpatico e gentile, davvero una bella persona. Queste sono due risposte che mi sono piaciute particolarmente, non ricordo però se sono state dette al M&G a cui ho partecipato o all’incontro con i giurati che ho anche seguito. 

Qual è il tuo sogno più grande? «Ho una famiglia bellissima, una moglie e due figli, e mi ritengo molto fortunato. Il mio sogno più grande è di poter continuare così, di poter continaure a recitare. Per un attore la cosa pià importante è amare il proprio lavoro, anche quando gli altri non apprezzano quello che fai. Da bambino volevo fare parte di una band e pure il calciatore, ma sarebbe stato un disastro. Ero mingherlino, sempre malato tanto che entravo e uscivo in continuazione dall’ospedale. In più ero ultimo di cinque figli e i miei genitori si stavano separando. Una situazione non facile soprattutto quando si frequenta una scuola cattolica dove il divorzio non è ben visto. Non potevo certo sopravvivere facendo il bullo. Per fortuna avevo una grande immaginazione. È stata quella la mia forza».

Il tema del Giffoni Film Festival 2015 è Carpe Diem. Come sposi questa filosofia nella tua vita? «Non riesco purtroppo a cogliere l’attimo in ogni momento della mia vita perché non sono perfetto e comunque non spesso come vorrei. Posso però consigliare di seguire i propri sogni e di fare quello si ama senza ascoltare le persone che remano contro e senza farsi influenzare dall’esterno. Chi fa il mio lavoro deve essere pronto alla povertà, di sentire la parola no molte più volte del sì, di avere a che fare con gelosie e invidie. Sarà difficile, ma se sarai fortunato, come lo sono stato io, troverai la tua strada».

Il M&G si è concluso nel migliore dei modi: Martin e noi altre 800 persone a fare il dito medio. Amo quell’uomo, davvero. 

  
21 luglio: M&G con Tom Felton (si vede che avevo una fotocamera migliore, eh? 😆) .

Ritorno a Giffoni, questa volta accompagnata dai miei genitori e da una delle mie migliori amiche, Potterhead come me. 

Mi è ancora difficile descrivere le emozioni che ho provato quel giorno. L’attesa è stata snervante e resa peggiore dal caldo, ma ne è valsa decisamente la pena. 

Vedere davanti ai miei occhi, a pochi metri di distanza, un attore che è stato con me fin dai miei 9 anni, che mi ha accompagnata nella crescita, che mi ha insegnato tante cose attraverso il suo personaggio e che mi ha fatta innamorare, è indescrivibile. Mi sono emozionata come mai in vita mia e Tom non ha deluso le mie aspettative. È un ragazzo umile, gentile, simpaticissimo! Ci credo che su Pottermore è stato smistato in Grifondoro LOL 

Ha risposto a tutte le domande ringraziando i fan, si è commosso insieme a noi, ha riso insieme a noi, si è emozionato con noi. Si nota subito quanto sia legato emotivamente e psicologicamente al personaggio di Draco ed al mondo di Harry Potter e questo è bellissimo per me. Sentirgli dire due volte “My father will hear about this.” è stato WOOOOW 😍 

Ecco ciò che mi ha colpito di più, di ciò che ha detto il nostro Tom/Draco: «Ho iniziato a girare Harry Potter che avevo soltanto 11 anni. Da piccolo recitare era più che altro un gioco, è diventato un lavoro serio soltanto più avanti, crescendo. Non inseguite sogni di gloria ma le vostre passioni. E non lasciatevi influenzare dagli altri, non ascoltate chi vuole ostacolarvi ma continuate dritti per a vostra strada».
Cos’altro aggiungere? Sono state due esperienze meravigliose che non dimenticherò mai e porterò per sempre nel mio cuore. 

Giffoni realizza sogni, lo fa sul serio. ❤️

Annunci

4 thoughts on “Giffoni Experience 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...